PMI europeo in ottima salute

Nell’Eurozona l’attività manifatturiera è cresciuta molto nel mese di dicembre con un ritmo che non si verificava da oltre 4 anni e tutto questo nonostante si sia verificato un aumento dei prezzi al consumo.
L’indice Pmi relativo al mese scorso si è livellato a 54,8 facendo segnare il superamento della soglia di sbarramento posta a 50 che delimita la crescita dalla contrazione.
La componente della produzione è saltata al livello più alto da 3 anni a questa parte portandosi a 57,2.

Chris Williamson, economista di IHS Markit ha commentato così:

“Le imprese manifatturiere della zona euro entrano nel 2017 su una buona base, dopo aver chiuso il 2016 con un balzo della produzione”.

Intanto il dato relativo al sottoindice dei nuovi ordini è salito a 54,8 che risulta essere il massimo dato da marzo del 2011 e di conseguenza anche le società hanno alzato i prezzi ad un ritmo più alto di oltre 5 anni.