Quali sono i rischi del trading

quali sono i rischi del trading

Quali sono i rischi del trading online? in questo articolo cerchiamo di far luce sui rischi che si corrono facendo trading online e come fare trading online. Il trading online può essere un’ottima opportunità di guadagno ma anche anche di perdita finanziaria. I trader alle prime armi non si rendono conto di quanto bisogna essere accorti e attenti nel momento in cui si inizia a fare trading online. Molte volte ci si chiede se solo i professionisti possono investire nel mercato azionario? la risposta è no, ma bisogna assolutamente seguire certe indicazioni.

Per iniziare il trader deve porsi dei limiti di spesa, ovvero mettersi un limite personale su quanto si vuole investire. In questo modo il neo trader non si troverà in difficoltà economiche. Prima di iniziare bisogna prendere in considerazione sia i punti a favore che i punti a sfavore.

Analizziamo i rischi del trading online

Sicuramente i rischi di chi si affaccia per la prima volta al trading online non sono pochi, ma basta avere delle accortezze per muoversi in questo mondo, senza rischiare dei fastidiosi problemi. Analizziamo i vari punti critici:

    • l rischio psicologico, il trader può andare incontro a problemi derivati dallo stress e dalle aspettative;
    • Il rischio di truffa, essendo un mondo molto vasto, può succedere che il trader alle prime armi si imbatta in broker non regolamentati, cosi da diventare vittima di truffe;
    • Il rischio sul capitale che non è altro che la conseguenza dei due punti appena citati.

Partiamo per gradi, analizziamo insieme come non diventare vittime dello stress psicologico e in caso come arginarlo. Il trading online possiede molte insidie per il cervello umano, questo perché, noi tendiamo sempre a crearci aspettative di ogni genere, in amore, nel lavoro, nell’amicizia e non sono da meno le aspettative che si creano quando si tratta di vincite e di soldi. ecco perché è fondamentale per il trader rimanere sempre con i piedi per terra.

Il trader si dovrà dare dei limiti esagerare sugli investimenti, porsi un limite di tempo giornaliero da dedicare al trading online. Se però siamo stati sopraffatti e ci siamo resi conto che abbiamo esagerato negli investimenti è opportuno fermarsi, dandosi delle regole per il futuro.

Altro fattore importante è quello di arginare il pericolo di essere vittime delle truffe online. Nel web ci sono molti siti non autorizzati che ci promettono grandi guadagni con pochi sacrifici. Non fidiamoci di chi ci promette queste cose. Qualche anno fa era più semplice frodare i trader perché  c’erano meno tutele e di conseguenza meno organi che vigilavano nel mondo del trading online. Oggi data la grande espansione del trading online, sono nate molte autorità istituzionali che tutelano i trader. Questi organi istituzionali vigilano sulle le transazioni, sui broker, sui tassi ecc. Prima di iscriverci su una piattaforma di trading online, assicuriamoci che abbia le certificazioni di sicurezza.

Le certificazioni più importanti sono :

  • La CONSOB;
  • La CySEC;
  • La FCA.

Detto questo abbiamo già una linea direttrice sulla quale muoverci. In secondo luogo ci dobbiamo dirigere verso le piattaforme broker più famose, come eToro, XTB, 24optional. Queste piattaforme sono tra le più sicure, intuitive e competitive che si trovano attualmente sul mercato.

Abbiamo esaminato questi due punti molto importanti per la nostra tutela, ora passiamo al terzo punto, il rischio sul capitale. Per iniziare a fare trading online è consigliato di non investire grandi fonti di denaro, ma partire con poche centinai di Euro, Perdere è normale quando si fa trading, ma è importante che queste perdite vengano limitate.

Ci sono dei libri sulle tecniche di gestione del capitale, in questi libri vengono prese in esame le modalità di investimento sicuro, la gestione delle perdite, come affrontare le perdite, quali strategie usare. Le tecniche di gestione del rischio del capitale o money management sono alla base se si vuole fare trading online. Il money  management si avvale di una serie di tecniche che sono volte a massimizzare il capitale, riducendo le perdite, le regole sulla gestione del rischio del capitale sono applicabili a tutte le tipologie di investimento.

Di seguito i punti fondamentali sulla gestione del capitale:

  • Il capitale deve essere adeguato allo strumento finanziario su cui abbiamo deciso di investire;
  • Non investire mai più dei 2/3 del proprio portafoglio su una sola azione;
  • Ogni operazione è da considerare singola e mai in relazione con le altre operazioni;
  • Informarsi sul mercato in cui vogliamo investire;
  • Utilizzare lo stop-loss;
  • Individuare il rischio massimo di perdita.

Seguendo queste regole del money management  avremo una visione più chiara di quali sbagli non fare. Un bravo trader dovrà inoltre evitare qualsiasi spesa troppo pretenziosa, scegliere sempre l’alternativa economica e più vantaggiosa. Le tecniche di money management sono state studiate per migliorare gli investimenti e ridurre al minimo le perdite.